Fitness.com
Annuncio pubblicitario


Lionel Messi, il bambino prodigio

Gli ormoni della crescita fanno di lui una grande

20.05.09 - Frauke Ladleif



Stampa Print Page | Invia ad un amico  artikel versenden | SottoscriviRSS FeedXML Feed
Lionel Messi, il bambino prodigio


Il disegno del cartone animato è semplice, ma la scena dice molto. Un piccolo omino si muove a zigzag attraverso uno slalom di gambe di calciatori. Egli spinge un pallone, che è così grande come lo stesso omino. Però nessuno dei giganti può fermarlo, dribbla e dribbla fino a quando non raggiunge il traguardo, la porta. Una fantastica favola di calcio è questa, e porta un nome: Lionel Messi. La sua massima: Niente è impossibile!

„El pulga“, la pulce, questo è il soprannome di Messis. Poiché come nello spot pubblicitario di un noto produttore di articoli sportivi Messi sfreccia settimana per settimana con il pallone al piede attraverso i giganti della Primera Division spagnola, la champion league o la nazionale di calcio. allo stesso tempo lui stesso è diventato un gigante nell’ambito del calcio.

La sua carriera si legge in modo così magico come la sua arte con il pallone. A cinque anni entra per la prima volta, tenuto per mano di sua nonna, un campetto di calcio sdi Rosario in Argentina. Appena riesce ad avere la sfera non la molla più. La palla sembra essere cresciuta nel piccolo Lionel come un organo del suo corpo, e sostituisce i mancanti centimetri della sua statura. Presto viene conosciuto come tecnico di talento, gioca per il Newell’s Old Boys di Buenos aires, però il massimo club River Plate lo rifiuta. Troppo leggero, troppo fragile sembra il piccolo Lionel, che soffre di disturbi della crescita. Messi misura all’età di 13 anni soltanto 140 cm. La cura con gli ormoni costa alla famiglia circa 900 dollari americani al mese. Un somma enorme per una famiglia media argentina, particolarmente in quel periodo della crisi economica. L’Argentina è sull’orlo della bancarotta. La carriera di Lionel Messi sta per finire prima ancora di cominciare. Tuttavia suo padre è ostinato. La famiglia si trasferisce a Barcellona e dopo un allenamento di prova presso la FC , l'allora tredicenne viene subito ammesso nelle promesse giovanile della società catalana. Si racconta che il contratto è stato sottoscritto su un tovagliolo.

La FC Barcellona paga il necessario trattamento a base di ormoni. Il piccolo handicap non deve più sbarrargli la carriera. Per quattro anni vengono iniettati nella gamba destra e sinistra di Messi giornalmente ormoni. Questo dovrà farlo crescere. Questo intervento funziona fino ad una altezza di 169 cm, l’altezza attuale. Accanto al trattamento ormonale Messi prende parte al duro, ma eccellente campo giovanile dei catalani. Passaggi precisi e rapidi fanno sono parti centrali dell'allenamento. Per questo „Barca“ è conosciuta. Tecnica e senso del pallone vengono esercitati eccessivamente e favoriti, meno attenzione è rivolta alla pura forza. Non interessa quanto i giovani siano forti, ma come si comportano con il pallone, come si muovono e l'intelligenza con cui giocano.

Questo va incontro al giovane Lionel. Egli diventa sempre più una star nella squadra giovanile. Nel 2004 festeggia il ingresso nel team professionisti, con appena 17 anni. Tuttavia non viene ancora „marchiato“. Soltanto in seguito, di stagione in stagione, aumentano i suoi interventi. Nel 2005 ottiene un sensazionale contratto con una clausola di rinuncia della società di 150 milioni. Coln 18 anni non si può misurare pertanto soltanto a livello di gioco con star come Ronaldinho o Deco.

E poi, un 18 aprile del 2007, realizza quello, che una volta ha reso Maradona un giocatore di Dio: sulla linea mediana dribbla con la maglia del FC Barcellona, circondato da quattro difensori del FC Getafe, dribblato il portiere e saltato l’ultimo difensore scivolato mette la palle in rete. L’Argentina ha un nuovo dio del calcio: Lionel Messi. Lo stesso Maradona lo santifica: “Messi è il mio successore”.

Nel frattempo il giovane selvaggio indossa la mglia con il numero 10 nel FC Barcellona come anche nella nazionale Argentina. La sua forza è l’inconfondibile velocità di dribbling. Messi e il pallone sono una cosa sola. Il bambino in lui si è collaudato: Con astuzia mette in fuori gioco i migliori difensori.

Tuttavia la top forma fisica non è dovuta soltanto alle sue magiche capacità con il pallone, per lui anche un duro allenamento è parte determinante. Il rigido allenamento nel campo giovanile di Barcellona e il professionale lavoro di preparazione nei professionisti hanno fatto di Messi quello che è. Alle partite di nazionale l’allenatore del Barcas Josep Guardiola manda con Messi il suo massaggiatore personale. E di recente fa una vera e propria dieta, per ridurre il suo rischio di incidenti. Molto pesce e verdura al posto del piatto preferito argentino, la bistecca di manzo. Lui stesso si sente ancor più in forma. Perché Lionel Messi, la pulce, vuole arrivare ancora più in alto. Al titolo manca poco: soltanto mancano ancora nella sua vetrina la coppa dei campioni del mondo e il riconoscimento di giocatore dell’anno. Ora però si tratta di vincere nuovamente la Champion League.


Stampa Print Page | Invia ad un amico  artikel versenden | SottoscriviRSS FeedXML Feed

Deutsch Fitness Deutsch Fitness Forum Espanol Foro Italiano Italiano Forum Forum Francais Japanese Diet Plan Training

Quick Links


Survey

What is your preferred workout drink?

  • Water
  • Protein
  • Power drink (ie. PowerAid, Gatorade, etc)
  • Fruit Juice
  • Pop
  • Other

Vote